Come rendere l’e-commerce redditizio fin da subito

Scritto da Yourbiz Staff in Idee vincenti

image Come rendere l’e-commerce redditizio fin da subito
Gestisci un e-commerce e vuoi raggiungere rapidamente dei risultati apprezzabili? In questo articolo vediamo alcuni elementi su cui è possibile intervenire subito per tramutare il tuo sito in un e-commerce redditizio, in tempi brevi e con investimenti contenuti. Parole d’ordine: sfruttare le potenzialità inespresse. Scopriamo come.

Un e-commerce redditizio è il risultato di strategie attentamente studiate, analisi e azioni mirate che molto spesso richiedono tempo e investimenti. Ma non sempre: esistono alcune leve di miglioramento che possono essere azionate fin da subito e che possono portare a risultati in tempi brevi. Parliamo di:

  • Ottimizzazione delle pagine di categoria più promettenti
  • Ottimizzazione delle pagine di prodotto più promettenti
  • Ottimizzazione dei processi di acquisto in chiave user-friendly

 

Scendiamo nel dettaglio.

 

New Call-to-action

 

Interventi sulle pagine di categoria con maggior traffico

Il primo step da compiere per aumentare rapidamente la redditività del tuo e-commerce è ottimizzare le pagine di categoria che presentano maggiori potenzialità, ovvero quelle con più traffico organico. Un buon volume di traffico organico indica che quelle pagine sono già molto popolari tra gli utenti – probabilmente perché hanno già raggiunto un ottimo posizionamento SEO – e quindi richiedono soltanto interventi di fine tuning per generare più conversioni.

Ecco come ottimizzare le pagine di categoria per ottenere un e-commerce più redditizio:

  1. Identifica le 5 pagine di categoria con maggiore traffico utilizzando Google Analytics. Dovrai lavorare su queste pagine, poiché sono quelle con maggiori potenzialità.
  2. Lavora sui testi introduttivi: sono convincenti? Aiutano l’utente a orientarsi tra i prodotti proposti? Forniscono informazioni utili? Intervieni su tutti questi aspetti ottimizzando il testo e rendendolo il più possibile user-friendly.
  3. Adesso concentrati sul listing dei prodotti: le immagini sono chiare e accattivanti? I prodotti sono presentati in modo comprensibile e ordinato? È facile o difficile per un utente trovare l’articolo che cerca? Ottimizza tutti questi aspetti con in mente un obiettivo ben preciso: spingere l’utente a cliccare su uno dei prodotti.
  4. Inserisci i prodotti correlati, così l’utente avrà sempre opzioni in più per ampliare i suoi acquisti. Le strategie di cross-selling sono uno dei segreti degli e-commerce più redditizi.

 

Nella foto un esempio di box con prodotti correlati

 

Ottimizza le pagine di prodotto con più traffico

Una volta ottimizzate le categorie più promettenti, è il momento di applicare la stessa logica alle pagine di prodotto. Per i prodotti il lavoro dovrà essere un poco più estensivo, visto che è naturale che, in un e-commerce, le pagine di prodotto siano decisamente di più rispetto a quelle di categoria. Tieni conto che queste pagine sono l’ultimo step prima del carrello, e dunque la loro ottimizzazione è fondamentale per un e-commerce redditizio.

  1. Identifica le 15 pagine di prodotto con maggior traffico usando Google Analytics.
  2. Come per le pagine di categoria, procedi prima di tutto a ottimizzare i testi: rendili persuasivi, accattivanti, cercando di invogliare l’utente ad acquistare. Sviluppa suggerimenti su come usare il prodotto, così da stimolare chi legge a utilizzarlo.
  3. Le fotografie sono importantissime: devono attirare l’attenzione, compiacere, sedurre. È importante che siano molto chiare e in alta risoluzione: non c’è niente di peggio, in un e-commerce, che non riuscire a capire come siano fatti i prodotti.
  4. Se ti è possibile, aggiungi dei video: attualmente i video sono il medium che calamita di più l’attenzione, che non a caso i grandi brand usano in modo massiccio. Nei video puoi presentare il prodotto sotto molteplici punti di vista, dare indicazioni su come usarlo, suggerimenti, tutorial, idee diverse dal solito: insomma, stuzzicare la curiosità del visitatore e conquistarlo.
  5. Specifica tutti i dettagli che possono servire al potenziale acquirente: dimensioni del prodotto, peso, durata, eventuali compatibilità o incompatibilità, varianti disponibili… La parola chiave è sempre quella: aiuta il più possibile!
  6. Prendi in considerazione anche il prezzo: ti sembra ragionevole? È più alto o più basso rispetto a quello dei concorrenti? Anche il prezzo va attentamente calibrato per assicurarti più conversioni e aumentare le vendite del tuo e-commerce. Proponi sconti e offerte per invogliare all’acquisto.

 

Un esempio di promo a tempo, pensata per creare un senso di urgenza

 

Migliora il processo di acquisto

C’è un terzo elemento su cui puoi lavorare per ottenere un e-commerce più redditizio in tempi brevi: il processo di acquisto, ovvero tutti gli step che portano dal carrello al pagamento. Spesso i mancati acquisti sono imputabili a una procedura frustrante, macchinosa o che offre poche garanzie. Viceversa la semplicità, la sicurezza e l’affidabilità sono sempre premiate. Ecco su cosa puoi intervenire:

  1. Semplifica: togli tutti gli elementi di distrazione che potrebbero compromettere la chiarezza del processo.
  2. Rassicura: metti in evidenza tutte le garanzie che disponi per rassicurare l’utente sul fatto che i suoi dati personali e quelli di pagamento – in primis il numero di carta di credito – sono al sicuro. La paura di vedere i propri dati hackerati è un elemento che ancora oggi pregiudica la redditività generale del mondo e-commerce.
  3. Velocizza: rendi il processo fluido e rapido. Oltre a ridurre il numero di step che l’utente deve compiere prima del pagamento, puoi anche prevedere le opzioni di auto-compilazione in tutti i campi dove è possibile.

 

Conclusioni

In questo articolo abbiamo preso in esame alcuni elementi che è possibile ottimizzare fin da subito per avere un e-commerce redditizio in tempi brevi. Le tre linee d’azione che abbiamo visto rappresentano le strategie più immediate da implementare per migliorare le performance e aumentare le vendite, ma per risultati duraturi devono essere seguite anche da azioni a più lungo termine, frutto di una visione strategica più strutturata.

Se vuoi approfondire anche questi aspetti e scoprire come gestire un e-commerce in modo professionale, con strategie orientate al risultato, ti consigliamo di scaricare l’e-book gratuito scritto dai nostri esperti. Buona lettura!

 

New Call-to-action

 

Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere i prossimi articoli!

 

Lascia un commento

Vuoi restare aggiornato sulle novità che pubblichiamo?
X
Ti aiutiamo a trovare nuovi clienti (anche all'estero) con internet!
image description