La strategia di LinkedIn per il B2B che aumenta le opportunità di vendita

Scritto da Giorgio Nicoli in Strumenti di webmarketing

image La strategia di LinkedIn per il B2B che aumenta le opportunità di vendita
Con circa 13 milioni di membri attivi solo in Italia, Linkedin è il social network dove la tua azienda B2B può trovare nuovi clienti e rafforzare la brand awareness. Su questa piattaforma hai a disposizione una marea di contatti interessanti che puoi attirare solo grazie a una strategia efficace. Vediamo insieme alcuni suggerimenti per raggiungere questo obiettivo.

Per un’azienda B2B sono diversi i mezzi utili a generare lead e ottenere più opportunità di vendita: oggi vorrei soffermarmi sull’utilizzo di LinkedIn e di Sales Navigator, degli strumenti secondo me ancora troppo poco utilizzati e che portano a dei risultati davvero sorprendenti.

In questo articolo ti spiego perché puntare su questi canali e come è possibile vendere di più.

 

L’importanza di Sales Navigator in una strategia di LinkedIn per il B2B

So che potrebbe scocciarti un po’ utilizzare uno strumento a pagamento, quando potresti semplicemente sfruttare LinkedIn a manetta. L’esperienza però mi dice che sfruttare uno strumento aggiuntivo che offre molte più possibilità sono tutti soldi ben spesi, fino all’ultimo centesimo, soprattutto per le aziende B2B.

Un utilizzo corretto e costante di Sales Navigator infatti genera:

  • un aumento del 18% di opportunità di vendita rispetto al solo utilizzo di LinkedIn;
  • il 7% in più di contratti chiusi;
  • il 33% in più di offerte di grandi dimensioni.

 

E i benefici non si fermano qui! Con questo strumento:

  • crei relazioni più dirette con i tuoi contatti;
  • la ricerca dei potenziali clienti ideali richiede la metà del tempo;
  • le funzionalità dei messaggi sono più avanzate;
  • puoi avere un ulteriore supporto dell’algoritmo LinkedIn per raggiungere i tuoi obiettivi.

 

Alcune linee guida per una strategia LinkedIn completa

Come contattare i potenziali clienti giusti

Per prima cosa cerca di inquadrare bene i potenziali clienti che desideri contattare: se non l'hai ancora fatto, scrivi un profilo del tuo cliente ideale, completo di caratteristiche psicologiche, abitudini e dettagli sulla sua vita lavorativa. Così sarà molto più facile capire chi contattare e chi evitare!

Una volta gettate le basi, diventa un segugio. Con Sales Navigator puoi organizzare la ricerca su due macrocategorie logiche messe a disposizione dalla piattaforma: Lead (contatti dei professionisti con cui ci interessa entrare in contatto) e Account (aziende che appartengono al target di interesse e in cui operano i Lead).

Grazie a un’ampia serie di filtri potrai individuare con precisione e riuscire a raggiungere le pagine delle aziende e i profili aziendali che ti interessano di più. 

 

Veniamo ora al primo contatto: quando scrivi a qualcuno per la prima volta non accontentarti del messaggio di base scritto in automatico da LinkedIn; sarebbe come vestirsi con una camicia floreale per cercare di farsi notare in un prato fiorito.

Prenditi il tempo per scrivere un messaggio personalizzato che mostri al potenziale cliente l’importanza che gli attribuisci. Spiega al tuo destinatario perché vuoi aggiungerlo alla tua lista di contatti.

Se lo ritieni utile, puoi anche selezionare un contenuto interessante da sottoporre insieme al messaggio (una brochure, un catalogo, una landing page riassuntiva dei tuoi prodotti/servizi, un ebook…). Chiedi al reparto marketing della tua azienda di darti una mano, se hai bisogno di rendere quel contenuto ancora più accattivante e ricco di informazioni interessanti.

 

Puoi approfondire l’utilizzo di Sales Navigator leggendo l’articolo Come creare campagne di Lead Generation utili per i venditori


 

Quali contenuti pubblicare

E naturalmente, quando non ti stai occupando di contattare persone interessanti per il tuo business, non dimenticarti di popolare di contenuti il tuo profilo: la prima impressione potrebbe fregarti, con un feed completamente vuoto!

Ti consiglio di includere nel piano editoriale della pagina aziendale e del tuo profilo LinkedIn contenuti interessanti sotto forma di:

  • Casi studio ricchi di foto e di specifiche dei prodotti utilizzati;
  • Articoli informativi del tuo sito web;
  • Brevi consigli sotto forma di slide-caroselli, fruibili in pochi secondi;
  • Video sui tuoi prodotti o servizi;
  • Infografiche che mostrano i benefici concreti dei tuoi prodotti/servizi;
  • Condivisioni di notizie rilevanti del settore in cui operi.

Tieni sempre a mente una cosa fondamentale ogni volta che pubblichi un post: l’importante è che sia un contenuto di qualità, ricercato, autorevole e in linea con la tua immagine aziendale. Altrimenti è tutto tempo sprecato.

Se ti avanza tempo, commenta le notizie e i contenuti pubblicati dai tuoi potenziali clienti. Oltre a mostrarti sul pezzo, farai un grande piacere a chi riceverà un tuo feedback.

 

Un ultimissimo consiglio: fai in modo che tutti i commerciali seguano lo stesso metodo. Se tutti quanti seguono un processo ordinato ed efficace, sarà ancora più semplice ottenere grandi risultati.

 

Yourbiz ha creato DAM, il metodo per le aziende B2B che ottimizza i processi di marketing e vendita e aumenta il tasso di firma dei contratti. Contattaci per scoprire come funziona!

contattaci

Lascia un commento

Vuoi restare aggiornato sulle novità che pubblichiamo?
X
Facciamo qualcosa di grande insieme
image description